Strumenti utilizzati al telescopio

telescopio GalileoIl telescopio Galileo da 122cm di diametro possiede due posizioni focali, quella Cassegrain posizionata nella parte inferiore e qualla Newton posizionata nella parte superiore del tubo ottico.

Le due posizioni permettono di ottenere due immagini differenti dello stesso oggetto, la prima molto ingrandita ed adatta alla spettroscopia, la seconda invece più adatta alla fotometria e immagini scientifiche.

A questi due fuochi sono stati applicati negli anni strumenti sempre più precisi e sofisticati, dalle semplici lastre fotografiche trattate per essere ipersensibili, alle camere intensificate, fino all'uso dei moderni CCD.

La qualità dei dati raccolti veniva poi aumentata dall'utilizzo di altri strumenti per attuare il loro studio.